32. La stele del pane

Questa stele, purtroppo l’ultima rimasta a Venezia, è stata realizzata in pietra d’Istria nel 1737 e porta inciso un proclama contro la vendita abusiva del pane emanato dal doge Alvise III Mocenigo. In veneziano dell’epoca, descrive con dovizia di particolari il reato e le pene connesse per i svariati casi.

IL SERENISSIMO PRENCIPE
FA SAPER.
ET ED ORDINE DELL’ILLVSTRISSIMO ET ECCELLENTISIMO SIGNOR
INQVISITOR SOPRA DATII.
CHE ALCVNO COSI HVOMO COME DONNA NON ARDISCA DI FABBRICAR
O FAR FABRICAR VENDER E FAR VENDER PANE DI FARINA DI FORMENTO
IN QVAL SI SIA LVOGO DELLA CITTA COSI FORESTO COME CASALINO
NELLE CASE NE IN BARCHE NE PER LE STRADE ALLA PORTA DI GHETO
RIVA DELL OGLIO SANTI APOSTOLI NE IN ALTRI LVOGHI DELLA CITTA
IN PENA DI CORDA PREGGION GALERA E DE DVCATI VINTICINQVE
PER CADAVNO OGNI VOLTA CHE CONTRAFACESSERO LA METTA DE
QVALI SU DE MINISTRI CHE FACESSERO LE RETENTIONI DELLI REI OLTRE
LA META DEL PANE E DVCATI CINQVE DALL ARTE DE PISTORI NE
POSSINO VSCIR DI PREGGIONE LI RETENTI SE NON HAVERANNO VNA
FEDE DAL GASTALDO SVDDETTO CHE SU STATA REINTEGRATA L
ARTE DELLI DVCATI CINQVE ESBORSATI SE SI TROVASERO TRANSGR
ESORI LI FORNERI CADINO IN PENA DVPLICATA GIA DECRETATA.
LI PVTTI DI ETA NON OTTIMA POSSINO ESSER RETENTI E POSTI
PER MOZZI SOPRA LE PVBLICE NAVI E S INTENDANO INCORSI E SOT
TOPOSTI A TVTTE LE PENE SOPRADETTE QVELLI CHE LI HAVESSERO
MANDATI A VENDER DETTO PANE.
SE ALCVNO ARDISCE DI TEMERARIAMENTE OSTARE ALLE RETENTIONI
E REI O ALL’ASPORTO DEL PANE S INDENDI CADVTO E SOCCOMBENTE
ALLE PENE MEDESIME DE DELINQVENTI E POSSINO TANTO GL VNI
QVANTO OGN ALTRO ESSER RETENTI DA OGNI CAPITANIO
CON LI PREMU SOPRADETTI.
POSSINO PVR ESSER RETENTI LI MAGAZENIERI OSTI E QVEI DELLE
CAMERE LOCANDE CHE TENESSERO PAN FORESTIER O D OGNI ALTRO
LVOGO FVORI DA QVEI PISTORI CHE FVSSERO OGLIGATI A RICEVERLO
SEMPRE SEGNATO E MARCATO GIVSTO ALL OBLIGO DELI STESSI
E NON ESSENDO CON TALI REQVESITI S INTENDI SEMPRE PER CONTRA
BANDO E LI MEDESIMI SOGGIETI ALLE SOPRADETTE PENE.
LI BARCAROLI CHE CONDVCESSERO PANE IN QVESTA CITTA E’ L
VASSERO PERSONE CHE NE PORTASSERO CADINO NELLA PENA DE
DVCATI VINTICINQVE E D ESSERLI ABBRVCIATA LA BARCA E’ S
INTENDINO BANDITI PER ANNI DVE DA QVEL TRAGHETTO IN
CVI ESERCITASSERO LA LA LIBERTA.
SIA IL PRESENTE PROCLAMA STAMPATO PVBLICATO ET INCISO
IN MARMO ALLA PORTA DEL GHETTO RIVA DELL OGLIO SANTI
APOSTOLI SAN MARTIN ET ALTRI LVOGHI PIV FREQVENTATI DA
CONTRAFACIENTI ACCIO RESTI PRESTATA L’INTIERA OBBEDIENZA
ALLO STESO NE POSSA ESSER ADOTTO PRETESTO D IGNORANZA
PER VENIRE IN LVME DE REI SI ACCETTARANNO DENONCIE SECRETE
E SI FORMERA PROCESSO PER VIA D INQVISITIONE CONTRO SIMILI CON
TRAFATTORI ONDE SI ESTIRPI VN DISORDINE SI PERNITIOSO NON SOLO
ALL INTERESSE DEL PVBLICO CHE A QVELO DEL ARTE DE PISTORI.
DAT. LI 07 OTTOBRE 1707.
GIO. BATTISTA LIPPOMANO INQVISITOR SOPRA DACII
CANDIDO QVERINI NOD. DELL’INQVISIT.
ADI. 31 OTTOBRE 1727 PVBLICATO SOPRA LE SCALE
DI SAN MARCO E DI RIALTO ET ALTRI LOCHI.

Sestiere di Cannaregio 5643 e 5591
tra Sotoportego Falier e Sotoportego del Magazen
Geolocalizzazione: 45.439996, 12.336691

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: