126. Il pittore rococò

Giovanni Battista (o Giambattista) Tiepolo nasce a Venezia nel 1696. Presto orfano di padre, inizia la sua formazione artistica nella bottega di Gregorio Lazzarini. Nel 1719 sposa segretamente Maria Cecilia Guardi, sorella dei pittori Francesco e Giannantonio e avrà ben dieci figli (tra cui i pittori Giandomenico Tiepolo e Lorenzo Tiepolo). Il suo stile rococò si diffonde in tutta Venezia e grazie alla sua bravura viene chiamato anche all’estero. A Udine, nel 1726, lavora agli affreschi della cappella del Santissimo Sacramento nel Duomo, per il Castello e per il Palazzo Patriarcale. Poi a Vicenza, a Milano, a Würzburg presso la Residenza di Karl Philipp von Greiffenklau e a Stra per gli affreschi di Villa Pisani. Chiamato da re Carlo III, nel 1762 parte per Madrid assieme ai 2 figli pittori, per decorare le sale del nuovo Palazzo Reale. In quella capitale morirà nel 1770 all’età di 74 anni e verrà sepolto nella chiesa di San Martìn (ora andata distrutta insieme alla sua tomba). A celebrarlo rimangono le sue opere e una targa posta dove un tempo si ergeva la sua casa natale veneziana:

IN QUESTA CORTE DI SAN DOMENICO
SORGEVA LA CASA OVE NACQUE
IL PITTORE
GIOVANNI BATTISTA TIEPOLO
NEL MARZO 1696

autoritratto con il figlio Giandomenico presso la residenza Greiffenklau a Würzburg
martirio di san Bartolomeo (1722) chiesa di San Stae a Venezia

Sestiere di Castello 1302
Sopra l’arco del Sotoportego San Domenico in calle San Domenico da Via Garibaldi
Geolocalizzazione: 45.431772, 12.354541

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: