121. La palla nell’araldica

Non si trovano informazioni sul reale motivo che ha spinto il proprietario del palazzo ad inserire nel cimiero del proprio stemma araldico una delle migliaia di palle di cannone piovute su Venezia durante l’assedio austriaco del 1848/49. Una delle ipotesi più plausibili è che palla sia piombata sul palazzo senza creare alcuna vittima e pertanto sia stata inserita nello stemma alla stregua di un “ex voto per grazia ricevuta” che tanto andava di moda all’epoca in caso di scappato pericolo. Sotto lo stemma è ancora visibile il motto SOLI DEO LAVS HONOR ET GLORIA (All’unico Dio lode, onore e gloria). Ad ogni modo questa è una tra le più originali collocazioni pubbliche di una palla da cannone austriaca.

Sestiere di Dorsoduro 877A
All’interno dello stemma araldico posto sopra una vetrina del palazzo tra Rio Terrà Foscarini e Callesella Rota
Geolocalizzazione: 45.431021, 12.328692

2 pensieri riguardo “121. La palla nell’araldica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: